Blog: http://andreabenedino.ilcannocchiale.it

Sarah Barracuda

Vi propongo questa splendida "Amaca" di Michele Serra da Repubblica di oggi.




Gli analisti internazionali devono mettersi d´accordo, una buona volta: è "pitbull" oppure "barracuda" il cordiale nomignolo della signora Palin, vice di McCain e dunque (non fatevi illusioni) prossima vicepresidente degli Usa? E se fosse "coguaro", o "piranha", o "crotalo", a seconda della fauna delle zone visitate, tutte comunque rigorosamente yankee perché la signora non ha mai messo il naso fuori dagli Stati Uniti (neanche per invadere un Paese straniero)? Se si vogliono simpaticamente indicare la dentatura e il carattere mordace, direi comunque che la sottolineatura è pleonastica. Trattasi – a prima vista – di una di quelle feroci massaie che coltivano i gerani a sberle, e sanno per filo e per segno come si deve vivere e come non si deve assolutamente. Si facesse anche chiamare "cuoricino", sarebbe comunque un tipo da museruola.
La natura splendidamente reazionaria della Palin non è sfuggita, ovviamente, al Foglio di Giuliano Ferrara, che ne ha fatto subito un santino: non se ne perde una, Ferrara, di queste icone della restaurazione mondiale. Per diventare un idolo del Foglio basta essere molto di destra, religioso fervente, antiabortista e soprattutto passare con il caterpillar sopra le poche rovine residue del pensiero democratico. Dio, Patria, Famiglia: siamo ancora lì, sempre lì. E se non vi piace, preparatevi a farvelo piacere.

Pubblicato il 10/9/2008 alle 9.13 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web